Ancora sugli errori

erroridue

 

Ancora sugli errori, particolari e universali: basterà chiedere scusa?

(Penso di no, ma può essere un buon inizio).

Bella copia

Poter domani
il Foglio di Bella
della vita cominciare
correggere la brutta cancellare
togliere gli errori (modi e tempi
sbagliati, nomi) ritoccare.
Che bello il bianco foglio nella mano
luccica il pennino, cominciamo.

E dopo la nostra poter passare
alla Bella del mondo, come fare?
Prima una somma, poi una divisione 1
giusta però, guarda che errori
nella brutta, che vergogna.
Se restan quegli sbagli nel copiare
la Bella Copia del mondo – o Felicità –
non si può fare.

1  dei beni

Vivian Lamarque, da Fine millennio, inPoesie 1972-2002, Mondadori.

 

Uomo del mio tempo

Sei ancora quello della pietra e della fionda,
uomo del mio tempo. Eri nella carlinga,
con le ali maligne, le meridiane di morte,
̶   t’ho visto  ̶  dentro il carro di fuoco, alle forche,
alle ruote di tortura. T’ho visto: eri tu,
con la tua scienza esatta persuasa allo sterminio,
senza amore, senza Cristo. Hai ucciso ancora,
come sempre, come uccisero i padri, come uccisero,
gli animali che ti videro per la prima volta.
E questo sangue odora come nel giorno
quando il fratello disse all’altro fratello:
«Andiamo ai campi». E quell’eco fredda, tenace,
è giunta fino a te, dentro la tua giornata.
Dimenticate, o figli, le nuvole di sangue
salite dalla terra, dimenticate i padri:
le loro tombe affondano nella cenere,
gli uccelli neri, il vento, coprono il loro cuore.

Salvatore Quasimodo, da Giorno dopo giorno (1947).

 

*ascoltando Cat Stevens – The Wind https://www.youtube.com/watch?v=W4-IZTZkTY8

 

Ancora sugli erroriultima modifica: 2016-01-30T15:02:00+00:00da irenesettanta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento