Fischi per fiaschi

fischi per fiaschi

A chi non è mai capitato di “prendere fischi per fiaschi”, di vedere carrozze ed erano solo zucche, di vedere fiori ed erano solo grovigli di erba matta?  Ma, in certi momenti, sono comunque belli quei fiori inesistenti, fiori  solo per noi, lì, nella nostra fantasia.

Quando si è scarsi di ragione o senno
càpita che si scambino
fischi per fiaschi
– fa’ che càpiti –
nei sereni di maggio
di’ pure che un usignolo più un usignolo
sommato a un altro usignolo
è una manciata di spiccioli d’oro
gettata nell’aria chissà da chi
chissà per chi
magari fra i tanti per te
quando sei solo

Pierluigi  Cappello, da La misura dell’erba, in Azzurro elementare, Bur, 2013

* ascoltando Traffic – Dear Mr Fantasy https://www.youtube.com/watch?v=pSQ1akE2CcM