Se tu fossi un albero

alberialberi

Se tu fossi un albero, che albero saresti? E a chi parleresti?

Un tempo gli alberi avevano occhi

Un tempo gli alberi avevano occhi,
posso giurarlo,
so di certo
che vedevo quando ero albero,
ricordo che mi stupivano
le strane ali degli uccelli
che mi sfrecciavano davanti,
ma se gli uccelli sospettassero
i miei occhi,
questo non lo ricordo più.
Invano ora cerco gli occhi degli alberi.
Forse non li vedo
perché albero non sono più,
o forse sono scivolati lungo le radici
nella terra,
o forse,
chissà,
solo a me m’era parso
e gli alberi sono ciechi da sempre…
Ma allora perché
quando mi avvicino
sento che
mi seguono con gli sguardi,
in un modo che conosco,
perché, quando stormiscono e occhieggiano
con le loro mille palpebre,
ho voglia di gridare –
Cosa avete visto?…

Ana Blandiana (Timisoara 1942), da Un tempo gli alberi avevano occhi (in  Ottobre, Novembre, Dicembre, 1972), Donzelli, 2004, traduzione di Biancamaria Frabotta e Bruno Mazzoni

*ascoltando  Tiziano Terzani – L’albero (video) https://www.youtube.com/watch?v=Q8jOTIiHUjc; Jethro Tull – Songs From The Wood https://www.youtube.com/watch?v=ZAkSIwaUaNc

(Parlo ancora di alberi qui https://lapoesianonsimangia.myblog.it/2016/04/14/lista-delle-cose-9-alzare-lo-sguardo-guardare-gli-alberi/)

Se tu fossi un alberoultima modifica: 2018-08-24T18:50:53+02:00da irenesettanta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento