Grazie Louis

da libro Louis Armstrong - Il soffio di Satchmo, Curci Young Editore

da Louis ArmstrongIl soffio di Satchmo, illustrazioni di Fabio Magnasciutti, testo di Claudio Comini e Roberto Piumini, Curci Young Editore.

Curiosando nella biblioteca comunale del mio paese ho notato su un tavolo un libro aperto su queste due pagine (dal libro Louis Armstrong – Il soffio di Satchmo, Curci Young Editore, illustrato da Fabio Magnasciutti). Ed eccomi qui:  non sono forse poesia, le parole e le note di questa canzone?

Il brano fu scritto nel 1967 da George David Weiss e da Bob Thiele e inciso da Louis Armstrong nel 1968.  Scritto quindi in un periodo di grande fermento e agitazioni sociali e politiche, ha parole che  invitano all’armonia con il mondo, e nel mondo, lanciando un messaggio di speranza. Direi che è ancora utile (oltre che piacevolissimo) ascoltarla.

What a wanderful world

I see trees of green, red roses too
I see them bloom for me and you
And I think to myself, what a wonderful world

I see skies of blue and clouds of white
The bright blessed day, the dark sacred night
And I think to myself, what a wonderful world

The colours of the rainbow, so pretty in the sky
Are also on the faces of people going by
I see friends shakin’ hands, sayin’ “How do you do?”
They’re really saying “I love you”

I hear babies cryin’, I watch them grow
They’ll learn much more than I’ll ever know
And I think to myself, what a wonderful world
Yes, I think to myself, what a wonderful world

°°°

Che mondo meraviglioso

Vedo alberi verdi, anche rose rosse
Le vedo sbocciare per me e per te
E fra me e me penso, che mondo meraviglioso

Vedo cieli blu e nuvole bianche
Il benedetto giorno luminoso, la sacra notte scura
E fra me e me penso, che mondo meraviglioso

I colori dell’arcobaleno, così belli nel cielo
Sono anche nelle facce della gente che passa
Vedo amici stringersi la mano, chiedendo “come va?”
Ma in realtà vogliono dire “Ti amo”

Sento bambini che piangono, li vedo crescere
Impareranno molto più di quanto io saprò mai
E fra me e me penso, che mondo meraviglioso
Sì, fra me e me penso, che mondo meraviglioso

Scritta da George David Weisse e Bob Thiele e cantata per la prima volta da Louis Armstrong (1967-1968).

 

*ascoltando, ovviamente, Louis Armstrong – What a Wonderful World
https://www.youtube.com/watch?time_continue=1&v=CWzrABouyeE ma anche la versione di Joey Ramone https://www.youtube.com/watch?v=8IoO5nkxT_4

Grazie Louisultima modifica: 2019-10-18T17:40:07+02:00da irenesettanta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento