Visti da fuori

123

Come ci vedono gli altri?
E come vediamo, noi, gli altri?

(Appare forse tutto più semplice ciò che viene visto dal di fuori.)

***

Beato il mio vicino

Beato il mio vicino che dalle sue finestre
coglie con gli occhi i fiori che io curo,
i colori che veglio dal buio della casa.
Io penso a togliere le foglie secche
a dare l’acqua ai vasi appena serve,
devo sempre patire quando un giorno
vedo che sono morti eternamente.
Per lui sono soltanto vivi, solo belli,
non ha bisogno di saperne i nomi
per imparare come amarli meglio.
Beato lui, il vicino,
che chiama il mio balcone il suo paesaggio
e che di fronte a sé tra strada e cielo
vede distintamente il mio destino.

Silvia Bre, da Marmo, Einaudi, 2007

°ascoltando Bert Jansch – Bett’s Dancehttps://www.youtube.com/watch?v=c94g57Iobpw

Visti da fuoriultima modifica: 2024-06-23T19:49:46+02:00da irenesettanta
Reposta per primo quest’articolo