Arrendersi…

raddrizzare storture

(… ma non del tutto)

***

Devo rassegnarmi a non potere, qui,
raddrizzare nulla. I giorni distorceranno

quanto e come vorranno. Uomini, ed io fra loro,
ameranno. Ti ho forse piú amata

perché volevo raddrizzare
qualche stortura, redimere

ciò che non venni a redimere?
E non me ne vado ancora.
E certamente non finisce qui.

Natan Zach (Berlino, 1930-2020), da Sento cadere qualcosa – Poesie scelte 1960-2008,  a cura di Ariel Rathaus, Einaudi, 2009

°ascoltando The Waifs – Crazy Trainhttps://www.youtube.com/watch?app=desktop&v=Fj0dqbVD4fQ

Arrendersi…ultima modifica: 2024-07-07T19:32:34+02:00da irenesettanta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento