B di basta brontolare!

brontolo

Il mondo

Non ditemi che il mondo è brutto,
malato, ridotto in merda.

Il mondo ha bisogno di esser bello
anche se ti urla il cuore
anche se ti strappano le dita.

°°°

E’ mònd

N u géim che è mònd l’è brott,
malèd, ardòtt in mérda.

E’ mònd l’à bsògn d’ès bèll
ènca s u t rògg e’ cor
ènca s i t ‘taia al déidi.

Nino Pedretti (Santarcangelo di Romagna, 1923), da Al vòusi e altre poesie in dialetto romagnolo, traduzione di Paolo Nori, Einaudi, 2007

°ascoltando Noa (Achinoam Nini) – Beautiful That Way https://www.youtube.com/watch?v=B7hA_f-aWwY

(per altre lettere dell’alfabeto, qui: https://lapoesianonsimangia.myblog.it/category/alfabeto/)

Via “Non sono nessuno”

radicchietta

Quanto mi piace questa poesia! E a  te?

 

Le strade sono
tutte di Mazzini, di Garibaldi,
son dei papi,
di quelli che scrivono,
che dan dei comandi, che fan la guerra.
E mai che ti capiti di vedere
via di uno che faceva i berretti
via di uno che stava sotto un ciliegio
via di uno che non ha fatto niente
perché andava a spasso
sopra una cavalla.
E pensare che il mondo
è fatto di gente come me
che mangia il radicchio
alla finestra
contenta di stare, d’estate,
a piedi nudi.

Nino Pedretti (Santarcangelo di Romagna,1923-1981), da  Al vòusi, 2007, Einaudi

*ascoltando Toquinho, Vinícius, Sergio Endrigo – La Casa  https://www.youtube.com/watch?v=yEgDJ5OlQzw (oggi va così!)