Manca sempre una rima

Marc Chagall, Gli amnti blu, 1914

Marc Chagall, Gli amanti blu, 1914

Quali sono le rime per essere felici?

Non ho camminato nei tuoi sogni

Non ho camminato nei tuoi sogni,
né mi sono mostrato in mezzo alla folla,
non sono apparso nel cortile
dove pioveva o meglio cominciava
a piovere (questo verso
lo cancello e non lo sostituirò),
era allettante credere, come uno stupido,
che ti avrei incontrato presto,
eri tu che mi apparivi in sogno
(e mi prendeva una dolce tenerezza),
mi sistemavi i capelli sulle tempie.
Quell’autunno perfino le poesie
in parte mi riuscivano bene
(però mancava sempre un verso o una rima
per essere felice).

Boris Ryzhy (Chelyabinsk, Russia, 1974-2001), da  La nuovissima poesia russa (Einaudi, 2005), trad. di V. Ferraro e M. Martini

*ascoltando Chris Isaak – Wicked Game https://www.youtube.com/watch?v=KBx1Q3DEyDY

Un dialogo inutile – (Ancora una poesia!)

le mura

È un vizio  (forse dannoso, come ogni vizio) ma assomiglia all’ossigeno.

Una poesia

«Un’altra?» Esclama la tua incredulità.
«Smettila di scrivere poesie
impara piuttosto a vivere,
a parcheggiare meglio,
a camminare sui tacchi alti.
Smettila di cucire inutili righe di parole,
di inseguire i perché,
di cercare il senso di questo, di quello,
del nulla:
che cosa ti hanno portato
queste tue sillabe ubriache? Smettila!»
 
«Una poesia…
è l’ultima, lo giuro – anzi no, non lo giuro! –
è per me:
questa la scrivo per me».

©IreneMarchi2018

*ascoltando Elisa – Una poesia anche per te https://www.youtube.com/watch?v=Ol8pdwcPBXE