Verso il buio

crepuscolo4

Due modi differenti di descrivere il crepuscolo: il primo si sofferma sulla luce e sul gioco dei colori, il secondo attribuisce il rossore del cielo al senso di colpa  del giorno, descritto come un personaggio un po’ sfuggente…

Nel crepuscolo bianco

Nel crepuscolo bianco venato di rosa
i monti si fanno d’aria, di tenera luce,
di un denso azzurro grigio i vicini,
di un diafano azzurro di perla i lontani.
Giù in basso, dietro la siepe dei bossi,
brillano lame verdi di lago.

Diego Valeri, da Verità di uno, (p. 17), Mondadori, 1970

 

Il cosiddetto crepuscolo

Il cosiddetto crepuscolo
non sarà il rossore – effimero – del giorno
che si sente colpevole
di tutto ciò che è stato
– e non è stato?
Questo giorno fugace
che, proprio come un delinquente,
approfitta dell’ombra per andarsene.

Ángel González (1925-2008), da Prosemi o meno, 1984, traduzione di Selena Simonatti

*ascoltando Pink Floyd – Any Colour You Like  (daThe Dark Side Of The Moon)
https://www.youtube.com/watch?v=B0_-F18ztxg

Verso il buioultima modifica: 2018-04-04T07:37:12+02:00da irenesettanta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento