“Crash!”

pfnmfm

Siamo tutti fragili: tirare sassi è superfluo.

Alla povera mia fragilità
tu guardi senza dire una parola.
Tu sei di marmo, ma io canto,
tu – statua, ma io – volo.

So bene che una dolce primavera
agli occhi dell’Eterno – è un niente.
Ma sono un uccello, non te la prendere
se è leggera la legge che mi governa.

Marina Cvetaeva (Mosca, 1892-1941), da Scusate l’Amore. Poesie 1915-1925, Passigli, 2013

*ascoltando Pink Floyd – Learning To Fly https://www.youtube.com/watch?v=eCB_INs2E24

“Crash!”ultima modifica: 2020-02-20T16:11:31+01:00da irenesettanta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento