Estranei

sconosciuti, illustrazione di ella sanders

Non siamo forse tutti un po’ sconosciuti (e non solo con gli estranei)?

Noi non ci conosciamo. Penso ai giorni
che, perduti nel tempo, c’incontrammo,
alla nostra incresciosa intimità.
Ci siamo sempre lasciati
senza salutarci,
con pentimenti e scuse da lontano.
Ci siam riaspettati al passo,
bestie caute,
cacciatori affinati,
a sostenere faticosamente
la nostra parte di estranei.
Ritrosie disperanti,
pause vertiginose e insormontabili,
dicevan, nelle nostre confidenze,
il contatto evitato e il vano incanto.
Qualcosa ci è sempre rimasto,
amaro vanto,
di non ceduto ai nostri abbandoni,
qualcosa ci è sempre mancato.

Vincenzo Cardarelli (Tarquinia, 1887-1959), da Poesie, Mondadori 1976

(Qui si possono conoscere altri sconosciuti)

Estraneiultima modifica: 2020-12-19T17:09:22+01:00da irenesettanta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento