Di cuori offerti, rubati…

erdfjsghkjgrhdgkjhdfkjgfkjdgjh

Chi offre, chi ruba, chi fa casino…  quando si dice maiunagioia!

Si è diretta verso di lui
per offrirgli
i suoi pori
e le sue unghie
decorate da ciliegie
che ha divorato
avidamente.

Se ne è andata
con il cestino del suo cuore
svuotato.

Maram al-Masri (1962 – Siria)

°°° °°°

Mi concedi un posto nel tuo cuore
ma non nella tua vita

Allora ti avverto che là dentro
farò un tale casino
che il cuore rivelatore di Poe
sarà al confronto
un cuore silenzioso

Michele Mari, da Cento poesie d’amore a Ladyhawke, Einaudi, 2007

 

*ascoltando J.J. Cale – Durango https://www.youtube.com/watch?v=3G_msX9iHwg

Alcune foto

 foto_modificato-1

Alcune foto sanno essere decisamente crudeli.

Abbiamo volti

Abbiamo volti
che portiamo sulle spalle
sulle carte d’identità
nelle foto ricordo.

Abbiamo volti
che strappiamo conserviamo
nascondiamo riveliamo
ai quali ci abituiamo che rinneghiamo,
che amiamo
e odiamo.

Abbiamo volti
che conosciamo…
diciamo: li conosciamo?

Maram Al-Masri (1962,  Lattakia, Siria), da Ti guardo, Multimedia ed., 2009

***

Ma non mi ricordo

Per sempre al sicuro dall’erosione,
avevo vent’anni in questa fotografia.
Ma non mi ricordo, non so che accadde qui
né come accadde.
Quel ragazzo un po’ sciocco,
con tutti i capelli a posto
e tutta la luce a disposizione.
Dove andava, che cosa faceva dentro la sua pelle.
Il tragitto è piombato nel buio. Da qui
il tempo è un sogno disordinato.
So soltanto che non avevo scommesso
su questo che mi succede, ora che ho freddo e sono diventato
un volto che invecchia e cambia aspetto.

Joaquín Giannuzzi (1924-2004), testo dal web (https://cantosirene.blogspot)

♦ ascoltando  The Cure – Pictures Of You https://www.youtube.com/watch?v=UmFFTkjs-O0