“Da qualche parte c’è luce”

cielo 2

“… da qualche parte c’è luce…”, e quindi bisogna cercarla.

Il cuore che ride

La tua vita è la tua vita.
non lasciare che le batoste la sbattano nella cantina dell’arrendevolezza.
stai in guardia.
ci sono delle uscite.
da qualche parte c’è luce.
forse non sarà una gran luce ma la vince sulle tenebre.
stai in guardia.
gli dei ti offriranno delle occasioni.
riconoscile, afferrale.
non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in vita, qualche volta.
e più impari a farlo di frequente, più luce ci sarà.
la tua vita è la tua vita.
sappilo finché ce l’hai.
tu sei meraviglioso
gli dei aspettano di compiacersi in te.

The Laughing Heart

Your life is your life
don’t let it be clubbed into dank submission.
be on the watch.
there are ways out.
there is a light somewhere.
it may not be much light but
it beats the darkness.
be on the watch.
the gods will offer you chances.
know them.
take them.
you can’t beat death but
you can beat death in life, sometimes.
and the more often you learn to do it,
the more light there will be.
your life is your life.
know it while you have it.
you are marvelous
the gods wait to delight in you.

Charles Bukowski, da Betting on the muse (traduzione italiana da Le ragazze che seguivamo, Guanda)

*ascoltando “Parole note” – https://www.youtube.com/watch?time_continue=28&v=yGWZXKAA73E e Aerosmith – Dream On https://www.youtube.com/watch?v=54BCLYNkFKg

Il ritmo della battaglia

 la battaglia

Li senti i tamburi di questa vita-battaglia?

La lotta

Ho guardato la vita in faccia
e lei mi ha ricambiato lo sguardo.
Ho qualche cicatrice
di allora. Talora
le osservo e mi parlano,
mi dicono che ero lì,
che ho lasciato l’anima
nella lotta. Che se continuo
a calpestare i marciapiedi
non è per puro caso.

Karmelo C. Iribarren (poeta basco, nato a San Sebastián nel 1959)

*ascoltando Led Zeppelin- Moby Dick https://www.youtube.com/watch?v=r9-42mu1D9Y

Pendolare anche tu?

treni

Senza sosta.

Combattere è virile
dispiega la potenza
e fa sentire vivi.
Ritrarsi porta pace, e bene,
sgombrando il campo
da inutili tossine.
Combattere scatena mille
e mille desideri – ritrarsi,
invece, quei desideri
elude, smorza, cancella.
Combattere stimola, agita,
smuove e rimuove, sporca.
Ritrarsi ama l’immunitas,
perciò chiude finestre e porta.

Combattere o ritirarsi?
Combattere o scomparire?
Inutile cercare un’univoca risposta:
da bravi pendolari,
su treni traballanti,
andiamo avanti e indietro – senza sosta.

Franco Marcoaldi, da Tutto qui, Einaudi, 2017

*ascoltando Survivor – Eye Of The Tiger
https://www.youtube.com/watch?v=btPJPFnesV4